Poliziotti aggrediti in viale Isonzo a Catanzaro. La solidarietà della sezione Arruzzo

Nella serata di ieri, un giovane di 17 anni si è allontanato dalla comunità minorile penale di Catanzaro, dove era stato associato nei giorni scorsi per un arresto collegato allo spaccio di sostanze stupefacenti. Era atteso fuori da un’autovettura, a bordo della quale ci sarebbe stata anche la madre, fuggita ad alta velocità. Quando le pattuglie della polizia hanno intercettato l’auto, nei pressi di viale Isonzo, zona a sud di Catanzaro con un’alta presenza di rom stanziali, è scattata la guerriglia. Decine di persone hanno circondato le autovetture della polizia e due poliziotti sono rimasti feriti, dovendo ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale di Catanzaro. La polizia ha posto in stato di fermo quattro persone, tra cui il giovane evasore, la madre e due uomini.

La notizia di un’ennesina aggressione ad agenti delle forze dell’ordine ha colpito la sezione A.N.C. “G. ARRUZZO”, che intende esprimere la sua vicinanza e la sua solidarietà ai poliziotti aggrediti e rimasti feriti, mentre stavano compiendo il loro servizio.

Il pensiero va non solo ai due poliziotti, ma a tutte le forze dell’ordine che ogni giorno si trovano in strada per garantire la sicurezza dei cittadini, combattendo la delinquenza e l’illegalità, anche a scapito della loro vita.

This entry was posted in News. Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi.